venerdì 21 dicembre 2012

Filmbuster(d)s - Episodio #19

DOUBLE FEATURE! Episodio dedicato a 2 film recensiti dal prolifico alexdiro: Moonrise Kingdom di Wes Anderson e Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato di Peter Jackson.
Vi facciamo i nostri più sinceri auguri di Buon Natale, durante il cenone della vigilia metteteci in sottofondo e date da parte nostra una carezza al bambino di turno. Ditegli che Il Monco lo sta cercando.

Nell'episodio 19 di Filmbuster(d)s:


[00:09:00]Moonrise Kingdom
[00:25:20]Lo Hobbit











Potete ascoltare l'episodio al link diretto al file MP3 (per scaricarlo basta cliccare col destro e poi "Salva link con nome"): Clicca qui

Abbonatevi su iTunes: Clicca qui

Oppure ascoltate il podcast mediante il player Podtrac:

4 commenti:

  1. Ragazzi vi seguo sempre, anche questa volta ho molto apprezzato il podcast!

    Considerando approfondite e ragionate le vostre recensioni, ho curiosità di conoscere la vostra opinione su un film visto recentemente: The perks of being a wallflower.

    Io l'ho iniziato a guardare un pò distrattamente ed alla fine è diventato uno dei miei film preferiti del 2012 (magari me lo riuscite ad infilare nella classifica di fine anno). E grande stupore per l'interpretazione di Emma Watson.

    Mi raccomando, anche l'opinione del Monco (non mi inserire nella kritica giovine).

    RispondiElimina
  2. E caro Daniele, siamo telepatici, perchè guarda un pò che ti pubblico oggi: http://filmbusterds.blogspot.it/2012/12/noi-siamo-infinito-di-stephen-chbosky.html. Divergeremo sulla Watson purtroppo, ma ne parleremo di là.

    RispondiElimina
  3. Premetto che per me il Fantasy e la Fantascienza sono pane quotidiano, ma c'è una cosa che mi faceva piacere sottolineare per quanto riguarda The Hobbit. Ho notato sin dalle prime battute come Peter Jackson è stato bravissimo a non staccare la mente di noi appassionati dalla Terra di Mezzo così come la conoscevamo. E non era così semplice come potesse sembrare. Dio solo sa cosa sarebbe successo se Del Toro avesse continuato nel progetto iniziale. Quindi per questo gli va fatto un bel plauso.
    Poi si può essere daccordo sulla buona riuscita o meno di personaggi (Gollum fantastico come Bilbo, alcuni nani li ho trovati inadeguati, compreso il carattere troppo simile ad Aragorn di Thorin che nel libro non trova riscontro); oppure sulla buona riuscita di scene o luoghi (Gollum e Bilbo nella scena dell'anello sono riprodotti in maniera esemplare, altre scene invece sono state troppo lunghe, ma quello penso sia più un atto dovuto per "allungare il brodo" ed arrivare ai 3 film, e sto parlando di quella iniziale e di quella del Gran Consiglio)

    In definitiva sono veramente curioso di cosa si inventeranno nel terzo film per farlo durare 2 ore e mezzo!

    RispondiElimina